La Fondazione La Prova del Nove

Un progetto ambizioso
Quando i grandi valori della formazione – come impegno, passione, lungimiranza - incontrano i grandi valori dell'impresa – come competenza, professionalità, creatività - nascono sempre grandi progetti, innovativi e densi di opportunità.  La Prova del Nove è un progetto per creare nuove opportunità nel presente, nel rispetto del passato di una grande città anche nella cultura enogastronomica, e di costruire le basi del futuro nel settore. Un vero e proprio laboratorio dove mettere alla prova, analizzare e selezionare quelle che saranno le eccellenze nella ristorazione di domani.

I partner dell'iniziativa
Il progetto è nato dall'istituto alberghiero Aurelio Saffi di Firenze, una delle scuole più importanti di un territorio che manifesta la vocazione all'accoglienza di una città amatissima da appassionati e viaggiatori di tutto il mondo. L'Istituto ha creato una fondazione, La Prova del Nove, che permette ad alunni ed ex alunni dell'istituto Saffi di affrontare il mondo del lavoro in prima linea, con una formula di accoglienza e ristorazione che intende porsi immediatamente al top del settore.

La Prova del Nove si occupa del settore Food and beverage del nuovo Centro benessere Asmana Wellness World di Campi Bisenzio (Firenze)

Partner e sostenitori fondamentali per il progetto sono la Banca Ifigest,  l'olio extra vergine L'Uccellare dei marchesi François e i prodotti del marchio Mukki, la Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno.

Fondazione La Prova del Nove
La Prova del Nove rappresenta l'Accademia dell'istituto alberghiero Saffi. Il percorso formativo dell'Accademia prevede un confronto diretto fra le giovani idee creative, la maestria nei servizi, la qualità dei prodotti e delle sue trasformazioni, nel rispetto della clientela finale, soprattutto se esigente e abituata all'eccellenza. È questa la sfida della Prova del Nove: proporre la propria fresca energia al contatto diretto con il pubblico reale, curando ogni fase necessaria alla propria attività, dalla scelta dei prodotti all'elaborazione dei menu, dalla preparazione alla presentazione in tavola, secondo i canoni dell'accoglienza di lusso.

Lavorare con l'eccellenza
La Prova del Nove è gestito in forma integrale da allievi ed ex allievi dell'istituto Saffi che si sono distinti nel corso formativo, in diversi livelli di partecipazione.
- ex allievi che abbiano terminato il percorso didattico, con incarico a tempo indeterminato e in ruoli chiave
- allievi che abbiano appena concluso il quinquennio scolastico, impiegati nella forma del master annuale, a contatto diretto con il pubblico o nei ruoli necessari
- allievi del quarto e del quinto anno, degli ambiti di specializzazione Enogastronomia, Sala e vendita e Accoglienza turistica

 

Perché chiamarsi La Prova del NOVE

La Prova del NOVE è la sintesi perfetta di un piccolo grande progetto, con un nome denso di significati che suscita aspettative positive e ricordi precisi nell'immaginario collettivo.

La Prova del NOVE ha un riferimento forte all'esperienza scolastica, dove l'idea è nata: Prova come verifica delle capacità acquisite dagli allievi del Saffi.

La Prova del NOVE non è un ristorante come tutti gli altri, ma un luogo speciale dove ogni azione e ogni gesto fa parte di un percorso formativo in direzione della perfezione del servizio, confrontandosi direttamente con le esigenze e i desideri dei clienti, il loro senso critico e la loro approvazione.

⇓    ⇓

Privacy